MA QUALE VENDETTA DI MARINO E’ CHE DIO E’ GRANDE E VEDE E PROVVEDE!!!

La vendetta di Marino

E poi si arriva ad Alleanza Verdi-Sinistra. Contro ogni aspettativa, l’ex sindaco di Roma Ignazio Maria Marino si prende il seggio con 22.029 preferenze, mettendo la freccia rispetto a ben più quotati ed esperti candidati come, uno su tutti, Massimiliano Smeriglio. Il prof della Philadelphia University, lontano dai radar per quasi dieci anni dopo la defenestrazione subita in Campidoglio, era stato candidato in quota Verdi (Bonelli) e presentato a Palazzo Grazioli a inizio aprile. Come detto, dietro di lui si piazzano Smeriglio (già vicepresidente del Lazio ed eurodeputato uscente) con 9.869 voti e Marilena Grassadonia (responsabile ufficio diritti Lgbtqia+ di Roma Capitale) con 9.648. Molto buono, quasi imprevisto il risultato di Christian Raimo, insegnante delle scuole superiori e scrittore, ex assessore alla Cultura in III municipio: nella sua città ottiene 7.450 voti, altri 3mila e spicci considerando tutto il Lazio.

NESSUNA VENDETTA, SACROSANTA GIUSTIZIA!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *