MA SU STI LOCALI VOGLIAMO FARE CHIAREZZA? PERCHE’ TENERLI CHIUSI?

E MAI POSSIBILE CHE UN’AZIENDA COME L’ATER DI ROMA CHE STA SULL’ORLO DEL PRECIPIZIO  CONTINUA A TENERELOCALI DI SUA PROPRIETA’ CHIUSI ,INVECE DI AFFITTARLI O VENDERLI?

VI FACCIO UN ESEMPIO PER TUTTI, MA VE NE SONO MOLTI ANCHE DI PIU’ APPETIBILI, PIAZZA DEI NAVICATORI VI E’ UN NEGOZIO CHE ERA UNA EX MERCERIA CHIUSO,UN’ALTRO ERA L’EX SUPERMERCATO CRAI CHIUSO ANCHE LUI, UN’ALTRO UNA EX LAVANDERIA CHIUSO ANCHE QUELLO.

PERCHE’? QUAL’E’ IL MISTERO DI TALI LOCALI?

VE NE POSSO ANCHE CITARE UNO DEI TANTI DI TORRESPACCATA L’EX UFFICIO DELLO IACP VI ERANO MOLTE PERSONE INTERESSATE AD AFFITTARLO MAI FATTO PERCHE’?

QUANDO GLIE LO CHIEDI TI RISPONDONO CHE LI METTONO ALLASTA, MA POI NON ACCADE E INOLTRE ALL’ASTA NON MI SEMBRA CHE CI SIA UNA GRANDE PARTECIPAZIONE E ALL’ORA PERCHE’ NON AFFITTARLI QUANDO QUALCUNO LI CHIEDE?

OPPURE PERCHE’ NON PUBBLICIZZARE E METTERE L’ELENCO SUL SITO DI TUTTI I LOCALI CON ACCANTO L’EVENTUALE FITTO DA PAGARE E LASCIARE LIBERA LA RICHIESTA SENZA FARE ASTE INUTILI?

TROPPO DIFFICILE ?

2 pensieri su “MA SU STI LOCALI VOGLIAMO FARE CHIAREZZA? PERCHE’ TENERLI CHIUSI?

  1. angela

    Cara Anna Maria,
    vorrei rispondere in merito ai locali da affittare, o se bisogna intervenire in merito a qualsiasi problema inerente all’ATER, o ad altre strutture come Enti Locali, Mediche, Pubbliche Amministrazioni etc., Il vero dramma come diciamo sempre, è la carenza di una vera e propria organizzazione di coordinamento e di controllo, perchè è la burocrazia che controlla la burocrazia, ed è intenzionalmente voluto. Così come un “effetto domino” ossia una reazione a catena lineare che si verifica quando un piccolo cambiamento è in grado di produrre a sua volta un altro cambiamento analogo, invece di portare una sequenza lineare, nel nostro PAESE da origine al CAOS. Si applicano norme e leggi e poi si trova il modo di girargli intorno in modo di utilizzarle a proprio comodo tutelandosi contemporaneamente in termini giuridici, legali ed amministrativi. E questo purtroppo lo viviamo e lo subiamo tutti i giorni.
    Non a caso, le strutture sopra menzionate hanno un organigramma quasi sempre “piramidale”, però funziona al contrario ossia dal basso verso l’alto, arrivare al vertice, mentre dovrebbe essere quest’ultimo a coordinare ed a controllare verso il basso.
    Così ognuno è responsabile di se stesso a modo proprio, scompaiono le informazioni, la mano destra non sa quello che fa la sinistra, quando interagisci con un impiegato, sempre se ci si riesce, nel momento che dovrebbe assumersi le proprie responsabilità, dato che percepisce uno stipendio mensile per lo svolgimento delle proprie mansioni la risposta è sempre la stessa: “Per questo problema deve parlare con il mio superiore n. 10”. Ti rivolgi al superiore e la risposta è questa: “Per questo problema deve parlare con il mio superiore n. 9, poi n. 8, …” e così via. Nel frattempo durante questo iter burocratico si occupano abusivamente gli alloggi, poi si fanno le sanatorie perchè uno degli occupanti è tutelato dall’alto, si applica la co-housing, al CED partono bollette di affitto che danno i numeri, crollano i ponti, i bambini che vanno all’asilo invece di essere tutelati dalle maestre vengono picchiati, gli anziani malmenati, per pagare un ticket sanitario devi fare il giro delle sette chiese. Poi si applica la legge di poter usare armi proprie per difesa personale, senti che un povero extracomunitario si uccide per paura di essere rimpatriato, Mimmo Lucano agli arresti domiciliari, quota 100 per il pensionamento devi prendere un prestito all’INPS e l’ultima che ho sentito è che scompariranno i badget per la timbratura e verranno sostituiti con l’impronta digitale!!
    A questo punto mi domando:”Perchè l’Italia è caduta così in basso? Di chi è la colpa? Di tutti noi, perchè pensiamo sempre che tanto ci sarà un qualcuno che risolverà i nostri problemi, rimanendo inermi ad aspettare!!

    Con grande affetto. Angela

  2. addante Autore articolo

    BRAVA ANGELA ED HAI DETTO LACOSA GIUSTA LA COLPA è NOSTRA Perché SE I CITTADINI IMPARASSERO A FARSI RISPETTARE ANDANDO A DENUNCIARE TUTTI I SOPPRUSI AI CARABINIERI QUESTA ARROGANZA E ABUSO DI POTERE FINIREBBE SUBITO.
    COMUNQUE L’ATER DI ROMA E’ DOMINATO DA UN GRUPPO DI POTERE CHE HA COPERTURE POLITICHE E NON SOLO, MA QUANDO QUESTI PERSONAGGI VERANNO FATTI FUORI? OGNI TANTO NE ARRESTANO UNO,MA POI NON SI CAPISCE PERCHE’ LE INDAGINI SI FERMANO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *