LA CORRUZIONE ESISTE ALL’INTERNO DELL’ATER DI ROMA? FORSE SI?

CARA ATER DI ROMA, LE CHIEDIAMO DI SAPERE COME SIA STATO,POSSIBILE FARE UN CONTRATTO ORA PER ALLORA A UN OCCUPANTE ABUSIVO CON  BEN DUE SANATORIE BOCCIATE DEL COMUNE DI ROMA PER SUPERAMENTO REDDITO  E PRECISAMENTE LA 18 DEL 2000 E LA 27 DEL 2006. E  QUELLA RIFERITA ALLA LEGGE 457 DEL 1978 NON CI RISULTA NE LAVORATA E NE ESAMINATA DALLA COMMISSIONE.

INOLTRE LA SANATORIA CHE QUALCUNO HA PRESO IN CONSIDERAZIONE APPLICANDOGLI LA LEGGE N. 457/78, NONOSTANTE AGLI ATTI CI FOSSE UN DECRETO DI RILASCIO  EMESSO A LUGLIO DEL 1970 E MAI ESEGUITO,INOLTRE,  NON CI RISULTA CHE TALE RICHIESTA DI SANATORIA SIA MAI STATA APPROVATA DALLA COMMISSIONE  E SE PURE FOSSE STATA APPROVATA   SAREBBE NULLA IN QUANTO L’OCCUPANTE  NON HA ABITATO STABILMENTE ALL’INT.6 COME CI SI VUOL FAR CREDERE, MA HA AVUTO I SEGUENTI SPOSTAMENTE: NEL 1951 ERA ALL’INTERNO 7, NEL 1961 ANCORA ALL’INT.7 E SOLO NEL 1971 VA ALL’INT.6, PER TORNARE NEL 1981 AD ABITARE NUOVAMENTE ALL’INTERNO 7 E SOLO NEL 2004 TORNA ALL’INT.6 PER CUI RITENIAMO CHE LA MOTIVAZIONE CHE  E’ STATA APPLICATA COSTITUIREBBE UN DANNO  PER LA STESSA  ATER IN QUANTO L’OCCUPANTE NON AVEVA NESSUN DIRITTO AD ESSERE SANATO.

E INOLTRE NON CAPIAMO COME  SI SIA  POTUTO DIMEZZARGLI,  IL DEBITO ABBASTANZA ELEVATO, SE LA LEGGE SIA LA 1035 CHE LA 457 PREVEDONO IL PAGAMENTO TOTALE DI QUANTO DOVUTO DI ARRETRATI PENA LA NULLITA’ DELLA SANATORIA.

E CI CHIEDIAMO, INOLTRE,  COME PUO’ UN UFFICIO BASARSI SU UN CERTIFICATO STORICO ANAGRAFICO DATATO 14 APRILE 1984, SE FA UN CONTRATTO ORA PER ALLORA NEL 2018?

INOLTRE, TALE CERTIFICATO  CI FA VENIRE  IL DUBBIO CHE NON SIA VERITIERO IN QUANTO ALL’EPOCA VENIVANO SCRITTI A MANO E INOLTRE L’OCCUPANTE NELL’1981 NON ERA PIU’ ALL’INTERNO 6 MA BENSI ERA NUOVAMENTE  ALL’INTERNO 7, COME DA STORICO ANAGRAFICO.

CI PERMETTIAMO DI DIRLE CARA ATER DI ROMA  CHE INVECE DI FARE COMMISSIONI D’INCHIESTA INTERNE PER VERIFICARE CHI MI FORNISCE TALI INFORMAZIONI, E LE POSSO ASSICURARE CHE NESSUNO MI FORNISCE NULLA, ANCHE PERCHE’ ALL’ATER DI ROMA NON ESISTONO DIPENDENTI CORAGGIOSI FINO A QUESTO PUNTO, MENTRE  SI CONTINUA IMPERTERRITI A CONSENTIRE CHE SI FACCIANO CERTE PRATICHE ALQUANTO DISCUTIBILI .

A NOSTRO AVVISO L’ATER DI ROMA, DOVREBBE INNANZITUTTO FARE UNA BELLA INDAGINE INTERNA E FARE PULIZIA ALL’INTERNO DI QUESTA AZIENDA PERCHE’ PURTROPPO QUESTO NON E’ L’UNICO CASO.

FORSE AVER ACCENTRATO IN UN UNICO UFFICIO SIA LE SANATORIE CHE LE MOROSITA’ E I CONTRATTI PUO’ FAR VENIRE LA TENTAZIONE  A QUALCUNO.

IL NUOVO COMMISSARIO CHE ARRIVERA’ FORSE OGGI STESSO O DOMANI SARA’ IN GRADO DI FARE PULIZIA ALL’INTERNO DELL’ATER DI ROMA METTENDO IN CONDIZIONE DI NON NUOCERE PIU’ CERTI PERSONAGGI?

SPERIAMO CHE IL NUOVO CORSO DELL’ATER DIMOSTRI MAGGIORE FORZA E IL DIRETTORE SIA MESSO IN GRADO DI FRONTEGGIARE VALIDAMENTE TALI SITUAZIONI .

 

 

 

4 pensieri su “LA CORRUZIONE ESISTE ALL’INTERNO DELL’ATER DI ROMA? FORSE SI?

  1. pippo

    E secondo lei, se ho la lettera di acquisto del 1999 relativa alla L. 560/93 in cui l’alloggio rientrava nei Piani Vendita con tanto di ricevuta, se l’alloggio oggi non rientra nei Piani Vendita dell’Ater, tramite avv. Galeani potrei avanzare la richiesta di acquisto dell’alloggio rivendicando la lettera del 1999 relativa alla L. 560/93?????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *