ESISTE UN REALE RISCHIO DI DEMOCRAZIA IN ITALIA

QUESTO ARTICOLO CON IL PROBLEMA CASA NON CENTRA NULLA, MA HO SENTITO IL DOVERE DI SCRIVERLO PERCHE’ NON NE POSSO PIU’ DELL’ARROGANZA DI UN MINISTRO CHE INVECE DI TUTELARE I CITTADINI INCITA L’ODIO E LA VOLGARITA’ SPECIALMENTE NEI CONFRONTI DI UNA DONNA SOLO PERCHE’ HA FATTO IL SUO DOVERE E SI PERMETTE DI SPARLARE DELLA MAGISTRATATA CHE L’HA RITENUTA INNOCENTE QUESTO MASCHILISMO SESSISTA BECERO E SOPRATUTTO NON SAPER SVOLGERE IL PROPRIO RUOLO ISTITUZIONALE, MA USARLO SOLO AI FINI ELETTORALI E’ VERAMENTE INDEGNO DELLA NOSTRA REPUBBLICA CONQUISTATA CON TANTA FATICA TANTO SUDORE E TANTO SANGUE DAI NOSTRI AVI.

SALVINI NON E’ DEGNO DI ESSERE MINISTRO DELLA REPUBBLICA ITALIANA.

*^*^*^*^*^*^*^*^

Nel 1999, mentre la “piratessa rastona” frequenta il primo anno di scuola Secondaria, Matteo Salvini viene condannato a 30 giorni di reclusione con la condizionale per oltraggio a pubblico ufficiale.

Pochi mesi dopo, mentre la “crucca anti-italiana” impara la sua terza lingua, Salvini si rifiuta di stringere la mano al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, spiegandogli: “No grazie, dottore, lei non mi rappresenta”.

Nel 2009, mentre la “viziata figlia di papà” gira il Sud America in autostop, Salvini è alla festa della Lega a Pontida con una birra in mano e intona un coro in cui dà dei “colerlosi terremotati” ai napoletani.

Qualche settimana dopo, mentre la “zecca razzista con gli italiani” si iscrive all’Università, Salvini propone di riservare vagoni della metropolitana speciali a “donne e milanesi”.

Tra il 2011 e il 2014, la “sbruffoncella dei centri sociali” è stata al timone di una nave rompighiaccio al Polo Nord, secondo ufficiale dello yacht da spedizione “Ocean Diamond” e di Green Peace ed è stata per 8 mesi volontaria in Kamchatka, occupandosi di educazione ambientale, ricerca botanica e turismo locale, trovando anche il tempo per laurearsi in Scienze nautiche all’università di Jade e conseguire un master all’Università Edge Hill, nel Lancashire. 

Nello stesso periodo Salvini è diventato leader di un partito che ha rubato 49 milioni di euro ai cittadini italiani e si è classificato al 625esimo posto su 750 per numero di presenze al Parlamento europeo, partecipando al 6% delle riunioni della Commissione per il Commercio internazionale e a zero riunioni (su un’ottantina circa) in Commissione Ambiente. 

Nel 2019, mentre la Capitana Carola Rackete ha salvato 43 migranti, li ha condotti a terra al porto di Lampedusa disobbedendo a una legge criminale e si è consegnata alla Guardia di finanza italiana per essere giudicata, il “capitano” Salvini si è fatto salvare da un processo per il sequestro di 177 persone attraverso un voto online. 

Ora. Tra i due, chi è che ha offeso gli italiani, violato o aggirato sistematicamente le leggi del nostro Paese, oltraggiato istituzioni e forze dell’ordine, messo a rischio la vita delle persone con azioni criminali, ignorato ogni singola legge del mare, del codice di navigazione e della quasi totalità dei trattati internazionali, inventandosi un’emergenza che non esiste e prendendosi gioco di un’intera nazione?

Rispondete con calma. Poi occupiamoci di cose serie.

#Freecarola

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *