PROPOSTE CONTROPRODUCENTI ALL’OBBIETTIVO

QUESTO E’ IL DOCUMENTO DEL COMITATO DI SAN SABA CHE YURI TROMBETTI HA SOSTENUTO, ANZICHE’ RIBADIRE L’ILLEGITTIMITA’ DELLA DELIBERA ,FACENDO SECONDO ME UN ERRORE POLITICO E STRATEGICO.

INFATTI IL PRIMO PUNTO SI CONTRADDICE DA SOLO IN QUANTO AFFERMANDO CHE “SI CHIEDE PERTANTO CHE, SULLA BASE DEI REQUISITI POSSEDUTI,SIA CONSENTITO A TUTTI GLI INQUILINI DI RAGGIUNGERE IL 50% DEGLI ABBATTIMENTI.

SE SI CHIEDE CHE IL 50% DEVE ESSERE DATO A TUTTI SUI REQUISITI POSSEDUTI E CONSIDERATO CHE I REQUISITI POSSEDUTI NON SOLO UGUALI PER TUTTI,SI STA AFFERMANDO UNA ASSURDITA’, INOLTRE INSISTONO NELL’ERRORE CONTRADDICENDOSI IN QUANTO NONBN ESSENDO I REQUISITI UGUALI PER TUTTI NON TUTTI POTRANNO RAGGIUNGERE IL 50%;

IL 2 PUNTO SCRITTO IN MODO PROLISSO E PLEONASTICO, MENTRE SI SAREBBE DOVUTO SEMPLICEMENTE SCRIVERE CHE: CHI HA UNA MOROSITA’ E LA SALDA HA LO STESSO DIRITTO DI CHI NON E’ MOROSO PER CUI TUTTI HANNO DIRITTO AL 30% DI ABBATTIMENTO;

PUNTO 3, FARE RIFERIMENTO ALLA LEGGE 9/17 ED ESATTAMENTE AL COMMA 11 RIPORTATO QUI SOTTO, E’ SBAGLIATO IN QUANTO ANCHE SE E’ STATO RIFATTO IL TETTO E SAPPIAMO COME LAVORANO LA VETUSTA’ C’E’ SEMPRE, PERCHE’ E’ DATA DAL TEMPO E DALLE INTEMPERIE, PER CUI TALE COMMA VA CAMBIATO SOSTANZIALMENTE IN  QUESTO MODO: FACENDO RIFERIMENTO ALLA VERA VETUSTA’DELL’IMMOBILE E CHIEDENDO  PER TALE VETUSTA’ 1,5 PER OGNI ANNO DI EFFETTIVA ABITAZIONE  FINO AL MASSIMO DI 20 ANNI;

11. All’articolo 48bis della legge regionale 28 dicembre 2006, n. 27, relativo ai piani di cessione per alloggi di elevato pregio, dopo le parole: “valori OMI aggiornati” sono aggiunte le seguenti: “ai quali possono essere applicati abbattimenti in relazione alla effettiva categoria dell’immobile, alle sue condizioni ed ai lavori sostenuti documentati.”.

PUNTO 4,ANDAVA SEMPLICEMENTE RICHIESTO IL TOTALE ABBATTIMENTO DI TALE NORMA E CHIEDERE LA CORRETTA APPLICAZIONE DELLA LEGGE 560/93 ART.1 COMMA 9. IN QUANTO LA SEMPLICITA’ DEL LINGUAGGIO NON FA PERDERE TEMPO E NON CREA EQUIVOCI.

COMUNQUE TALE RICHIESTE SAREBBERO STATE VALIDE SE L’ATTO PRESENTATO FOSSE LEGITTIMO, PURTROPPO NON LO E’ PERCHE’ TALE ATTO CONTEMPLA CHE: UNA PARTE DEL RICAVATO DA TALI VENDITE DEVE ESSERE UTILIZZATO PER RISANARE IL DEBITO DELL’ATER DI ROMA E QUESTO E’ INCOSTITUZIONALE, IN QUANTO NE LA COSTITUZIONE E NE NESSUNA LEGGE DELLO STATO CONTEMPLI CHE SI POSSA APPLICARE  UNA SIMILE NORMA:

PERTANTO SIA LA DELIBERA 410/2019 CHE LA  DELIBERA DISCUSSA IN COMMISSIONE SONO INCOSTITUZIONALI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *