E questa sarebbe una dirigente? Povera Ater in mano a costoro e soprattutto poveri cittadini!

Caro Direttore, credo che affermazioni simili meritino non solo una censura, in quanto tale impostazione è semplicemente una rapina ai danni dell’utente.

Inoltre le affermazioni della dott.ssa Grassia nel dire che se il marito non si fosse separato non avrebbe detratto certe spese, ritengo che tali affermazioni lasciano a dir poco  interdetti!!!

La dott.ssa Grassia sarà anche navigata, come dalla stessa affermato, ma sicuramente non nelle acque del diritto.

Ora capisco perché l’Ater è cosi ridotto male se questi sono i dirigenti figuriamoci il resto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *