ALLA REGIONE LAZIO NON CONOSCONO LA COSTITUZIONE!

ART. 3. DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge,

senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche,di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini,impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

*^*^*^*^*^*^*^*^*^*^*^*

IL CARO ZINGARETTI E IL CARO VALERIANI DOVREBBERO DIRMI COME SIA POSSIBILE DISMETTERE ALLOGGI A PREZZO DI MERCATO OVVERO CON UN PREZZO DIVERSO DA QUELLO CON CUI UNA BUONA PARTE DI TALI ALLOGGI SONO STATI GIA’ VENDUTI A UN PREZZO TOTALMENTE DIVERSO, ESATTAMENTE LA META’.

COME SIA POSSIBILE CHE SULLO STESSO PALAZZO ADDIRITTURA SULLO STESSO PIANEROTTOLO CI SIANO ALLOGGI GIA’ VENDUTI CON I PIANI DI VENDITA LEGGE 42/91 E PIANI DI VENDITA LEGGE 560/93 E OGGI LA REGIONE VUOLE VENDERE I RIMANENTI ALLOGGI A PREZZO DI MERCATO, DICENDO CHE MAGARI GLI FANNO FINO AL 50% DI SCONTO CHE NON E’ SICURO, MA METTIAMO PURE CHE GLI FACCIANO IL 50% DI SCONTO ZINGARETTI MI DOVREBBE SPIEGARE PERCHE’ UN CITTADINO  DEBBA ACQUISTARE UN ALLOGGI POPOLARE CIRCA IL DOPPIO DEL PREZZO CHE LO HA ACQUISTATO IL SUO VICINO DI PIANERETTOLO.

VI FACCIO ALCUNI ESEMPI ZONA FLAMINIO ACQUISTATI CON I PIANI DI VENDITA ANCORA VIGENTI VALORE MEDIO EURO 105,422,00 VALORE ATTUALE MEDIO DI MERCATO CON LO SCONTO DEL 50% EURO 169.750,00

ZONA SALARIO VALORE MEDIO ACQUISTATI CON I PIANI DI VENDITA ANCORA VIGENTI VALORE MEDIO  EURO 154,117 VALORE ATTUALE MEDIO  DI MERCATO CON LO SCONTO DEL 50% EURO 252.637,00

ZONA GARBATELLA VALORE MEDIO ACQUISTATI CON I PIANI DI VENDITA ANCORA VIGENTI  VALORE MEDIO EURO 43.745,00 VALORE ATTUALE MEDIO  DI MERCATO CON LO SCONTO DEL 50%  EURO 75.568,00.

PIU’ O MENO LE DIFFERENZE SONO QUESTE, MA SEMPRE SE VI SIA IL 50% DI SCONTO CHE LA DELIBERA NON DICE COSI: LA DELIBERA DICE FINO A UN MASSIMO DEL 50%, PER CUI CHI VI IMPAPOCCHIA QUESTE FALSITA’ VI VUOLE FREGARE PER FARSI BELLO CON IL PARTITO E CON LA REGIONE.

INOLTRE VOI DOVRESTE ACCOLLARVI TALI PREZZI PERCHE’ L’ATER DI ROMA HA UN DEBITO ENORME E SOPRATUTTO PERCHE’ QUELLO SPROVVEDUTO (pace all’anima sua) DELL’EX DIRETTORE, SICURAMENTE MAL CONSIGLIATO DA QUALCHE FUNZIONARO POCO INTELLIGENTE, FECE LA ROTTAMAZIONE CON EQUITALIA, INVECE DI ANDARE A TRATTARE CON IL COMUNE DI ROMA, COME QUALCUNO ALL’INTERNO DELL’ATER AVEVA SUGGERITO; POICHE IL COMUNE DI ROMA, IL QUALE UTILIZZA PROPRIETA’ DELL’ATER A GRATIS PER CUI POTEVA BENISSIMO FARE DARE E AVERE E AVREBBERO QUASI PAREGGIATO.

ORA CHE IL CASINO E’ STATO FATTO E NON SANNO COME PAGARLO SI SONO INVENTATI STA CAZZATA ENORME, CHE NON GLI RISOLVERA’ AFFATTO IL PROBLEMA, ANZI LO AGGRAVERA’ ANCORA DI PIU’.

PER CUI LA DELIBERA VA IMPUGNATA SUBITO SE NON VOLETE TROVARVI TRA CINQUE ANNI IN CHISSA’ QUALE APPARTAMENTO DELLA PERIFERIA ROMANA TRASFERITI D’AUTORITA’.

HA PROPOSITO QUALCUNO DICE CHE LA REGIONE NON PUO’ FARE NULLA SUL FATTO DEL TRASFERIMENTO PERCHE’ DICE CHE LO DEVE FARE LO STATO, SE COSTUI STUDIASSE UN POCHINO SI RENDEREBBE CONTO CHE HA DETTO UNA ENORME CAZZATA!

SPERO CHE VOI TUTTI VI RENDERETE CONTO CHE SOLO CON L’ANNULLAMENTO DI TALE DELIBERA RIUSCIREMO A FAR CAPIRE ALLA REGIONE CHE DEBBONO VENDERE AI PREZZI STABILITI DALLA LEGGE 42790 E DALLA LEGGE 560/93, PERCHE’ AVRANNO L’ACQUA ALLA GOLA E NON AVRANNO PIU’ TEMPO DI GIOCARE SULLA PELLE DEGLI ASSEGNATARI.

LA FOLLIA E L’INCAPACITA’ DELLA REGIONE VA FERMATA, PERCHE’ OLTRE TUTTO CI DOVREBBERO DIRE PERCHE’ QUESTO TRATTAMENTO SOLO ALL’ATER DI ROMA?

I DEBITI LI HANNO ANCHE LE ALTRE ATER

 

4 pensieri su “ALLA REGIONE LAZIO NON CONOSCONO LA COSTITUZIONE!

  1. pippo

    Giusto, a parte che se devono vendere, devono farlo anche le altre Ater, Ater Pr di RM, Latina, Rieti etc… , per lo meno vendere a prezzo ridotto quelli che già rientravano nei vecchi piani vendita con la L. 560/93, ma rimaste invendute e ovviamente ai legittimi assegnatari, sennò si farebbe una porcata, ci sarebbe da capire perchè le altre Ater non hanno intenzione di vendere nonostante i loro debiti?

  2. addante Autore articolo

    LE ALTRE ATER VENDONO AI PREZZI PREVISTI DALLA LEGGE E ALCUNE NON VENGONO VENDUTE PERCHE’ C’E’ IL PROBLEMA DEL DIRITTO DI SUPERFICIE

  3. pippo

    Appunto, perchè non riescono a risolvere questo problema sul diritto di superficie? Non lo vogliono risolvere o non si può risolvere? e se non si può, perchè? Una domanda: le vie nei piani vendita delle zone di roma e provincia, da chi vengono scelte, parlo solo della scelta delle vie da inserire nei piani vendita, non di quali o non si possono vendere.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *